Papa: assumersi responsabilità migranti

40

(ANSA) – CITTA’ DEL VATICANO, 20 MAR – A Gesù “viene negata ogni giustizia” e “prova sulla sua pelle anche l’indifferenza perché nessuno vuole assumersi la responsabilità del suo destino”. “E penso a tanta gente – ha aggiunto il Papa a braccio nella messa delle Palme, dopo alcuni secondi di silenzio – a tanti emarginati, a tanti profughi a tanti rifugiati” , per i quali “non vogliono assumersi la responsabilità del loro destino”. Lo ha detto il Papa nella omelia della celebrazione che precede la Pasqua, commentando i passaggi di Gesù tra sinedrio e Pilato e la “umiliazione estrema” che Gesù subisce nella Passione.
   

(ANSA) – CITTA’ DEL VATICANO, 20 MAR – A Gesù “viene negata ogni giustizia” e “prova sulla sua pelle anche l’indifferenza perché nessuno vuole assumersi la responsabilità del suo destino”. “E penso a tanta gente – ha aggiunto il Papa a braccio nella messa delle Palme, dopo alcuni secondi di silenzio – a tanti emarginati, a tanti profughi a tanti rifugiati” , per i quali “non vogliono assumersi la responsabilità del loro destino”. Lo ha detto il Papa nella omelia della celebrazione che precede la Pasqua, commentando i passaggi di Gesù tra sinedrio e Pilato e la “umiliazione estrema” che Gesù subisce nella Passione.