Pari Lazio, l’Inter spera

15

Crotone, 13 mag. (AdnKronos) – Restano ancora aperte la corsa per la Champions e le sfide per la salvezza. Tutto si deciderà nell’ultima giornata. La Lazio pareggia a Crotone 2-2 ed è un risultato che non serve a nessuna delle due squadre per decidere il proprio destino che si giocherà all’ultima giornata. La squadra di Inzaghi dopo la sconfitta dell’Inter con il Sassuolo di ieri mantiene in vita per la corsa Champions la squadra di Spalletti. Le due formazioni si giocheranno il posto nella Coppa nello scontro diretto dell’Olimpico. Un pareggio che non serve neanche al Crotone di Zenga che resta a 35 punti al terz’ultimo posto in coabitazione con la Spal e dovrà fare punti a Napoli nell’ultima giornata sperando che non faccia lo stesso la Spal con la Sampdoria.

CROTONE-LAZIO – La Lazio nella sfida con i calabresi parte meglio e al 15’ l’arbitro Mazzoleni fischia un rigore per i biancocelesti per un contatto in area tra Ceccherini e Lulic. Il bosniaco non sbaglia dal dischetto e porta al 17’ la sua squadra sull’1-0. Il Crotone però non ci sta e al 28′ trova il pareggio con Simy. Corsa sulla sinistra di Martella, cross per la testa di Simy che anticipa Radu e batte comodamente Strakosha, è il settimo gol per il nigeriano. Nel finire di primo tempo clamoroso errore di Caicedo: passaggio verticale di Felipe Anderson per l’attaccante ecuadoriano che, a tu per tu con Cordaz, si lascia ipnotizzare e spreca un’occasione d’oro.

Ad inizio secondo tempo è sempre l’attaccante della Lazio protagonista: al 2′ su punizione di Felipe Anderson, stacca in area di testa e colpisce la traversa. Al 15′ della ripresa però la Lazio viene ancora beffata. Punizione sulla trequarti di Barberis, Strakosha incerto nell’uscita e Ceccherini di sinistro trova la deviazione vincente del 2-1. Solo al 41′ la Lazio pareggia: ancora Felipe Anderson protagonista, cross del brasiliano e assist di testa di De Vrij per Milinkovic che stoppa e e batte di destro Cordaz.

LE ALTRE PARTITE – Per la sfida salvezza sono ancora cinque le squadre coinvolte. Al terz’ultimo posto a 35 punti ci sono il Crotone e la Spal con i calabresi in svantaggio negli scontri diretti e con la trasferta di Napoli all’ultima sfida. Alla squadra di Zenga non è bastato il 2-2 interno con la Lazio, gol di Simy e Ceccherini per i calabresi e di Lulic e Milinkovic per i biancocelesti, nonostante la sconfitta della Spal 2-1 con il Torino. La formazione ferrarese era passata in vantaggio con Grassi al 22′ del primo tempo ma è stata raggiunta dai granata al 68′ con un gol di Belotti e superata dalla rete di de Silvestri all’87’.

Bella e sofferta la vittoria esterna del Cagliari a Firenze grazie al gol di Pavoletti al 37′. I sardi salgono così a 36 punti e sfideranno l’Atalanta nell’ultimo turno. Corsara anche l’Udinese a Verona che ha trovato una vittoria importante per 1-0 grazie al gol di Barak al 20′. Successo esterno anche per il Chievo Verona che grazie alla vittoria con il Bologna per 2-1 sale a 37 punti come l’Udinese in classifica. Il Bologna era passato in vantaggio con Verdi ma i clivensi sono stati bravi a riprendere in mano la gara con un eurogol al volo di Giaccherini al 48′ e di Inglese al 60′.

I RISULTATI DELLA 37ESIMA GIORNATA – Bologna-Chievo 1-2 Crotone-Lazio 2-2 Fiorentina-Cagliari 0-1 Torino-Spal 2-1 Verona-Udinese 0-1 Benevento-Genoa 1-0 (giocata ieri) Inter-Sassuolo 1-2 (giocata ieri) Atalanta-Milan (ore 18,00) Roma-Juventus (ore 20,45) Sampdoria-Napoli (ore 20,45).