Parmitano torna in orbita

13

Frascati, 27 set. (AdnKronos) – Luca Parmitano torna in orbita. L’astronauta italiano dell’Esa volerà nuovamente nello spazio con la sua nuova missione battezzata Beyond, “Oltre” la traduzione in italiano, che verrà lanciata a luglio 2019. L’annuncio è stato dato dall’Esa questa mattina nel corso di un grande evento nel centro italiano dell’Agenzia Spaziale Europea Esa-Esrin di Frascati, a pochi chilometri da Roma.

Il nome ed il logo della nuova missione Oltre di Luca Parmitano sono stati annunciati “nel giorno del compleanno di Luca, nato il 27 settembre 1976” ha sottolineato il Direttore Generale di Esa, Johanne Dietrich Woenner, alla presenza dei vertici dell’Esa e del presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana, Roberto Battiston.

Nella sua nuova missione Oltre, Parmitano sarà anche il comandante della Stazione Spaziale Internazionale, primo italiano e terzo europeo a ricoprire il prestigioso ruolo. L’astronauta tornerà sulla Iss con un equipaggio composto dall’astronauta della Nasa Andrew Morgan e dal cosmonauta russo di Roscosmos Alexander Skvortsov.

Parmitano, tenente colonnello dell’Aeronautica Italiana, è diventato astronauta dell’Esa nel 2009 e nel 2013, con la missione Volare dell’Agenzia Spaziale Italiana, ha vissuto 166 giorni nello spazio, realizzato due attività extraveicolari Eva -primo italiano- ed ha assistito all’attracco di ben 4 navette sulla Iss.

“Il team di astronauti Esa racchiude il vero spirito europeo” ha sottolineato Woerner rimarcando le diverse nazionalità della “squadra di astronauti ” dell’Agenzia -composta anche dai due italiani Luca Parmitano e Samantha Cristoforetti – che affrontano le loro missioni estreme nello spazio sotto la comune bandiera dell’Esa e dell’Europa.