Parte il progetto Pio Monte Somma
Crediti fino a 2.500 euro alle famiglie

112

Entra nel vivo il Progetto “Pio Monte Somma” per l’erogazione di “nanocrediti” (da 250 a 2.500 euro) a famiglie in condizioni di vulnerabilità economica e sociale. Entra nel vivo il Progetto “Pio Monte Somma” per l’erogazione di “nanocrediti” (da 250 a 2.500 euro) a famiglie in condizioni di vulnerabilità economica e sociale. La presentazione ufficiale della fase operativa è fissata per domani, alle ore 10, presso il Salone dei Medaglioni del Palazzo Vescovile di Nola (Via San Felice 30). L’illustrazione del nuovo prodotto finanziario sperimentale sarà affidata a Nello Tuorto, direttore Generale Finetica Onlus, Michele Gravina, Responsabile Area Sud Banca Popolare Etica, Massimo Minnucci, Presidente Mediocredito Europeo, Mariano Lo Conte, Priore della Fraternità della Santa Croce e Isabella Fontana, Direttore Ministero Economia e Finanze. Il Progetto nato per iniziativa di Finetica, Banca Etica e Mediocredito Europeo, con la supervisione del Ministero dell’Economia, nasce con l’intento di sottrarre alle maglie dell’usura famiglie disagiate e piccole aziende in crisi di liquidità e di creare occupazione (20 mila nuovi posti di lavoro in due anni). Grazie al Progetto “Pio Monte Somma”, famiglie e piccole aziende possono accedere a un credito che va da 250 a 2.500 euro, anche se non sono in possesso di tutte le garanzie normalmente richieste dagli istituti bancari. I prestiti, con tasso d’interesse legale, avranno una durata massima di 30 mesi e la rata mensile non potrà superare i 100 euro. Anche la richiesta da parte del beneficiario è molto semplice: basta esibire un’attestazione di Garanzia Morale rilasciata dalla “Autorità religiosa” (Parroco, Responsabile Caritas, Fraternità della Santa Croce?), dalla “Autorità civile” (Comandante dei Carabinieri, dei Vigili Urbani, Dirigente Scolastico?), oppure dal responsabile locale di un’Associazione Onlus convenzionata, che operi con un ruolo di riferimento nella specifica comunità e sia dotata di un diffuso riconoscimento e autorevolezza (Libera, Rotary, Medici Cattolici).