Partecipate, 24 milioni di perdite
Maglia nera ad Astir e Napoli Spa

30

Gli obblighi di dismissione e scioglimento delle società partecipate in perdita degli enti territoriali sono, ad oggi, rimasti, in pratica, lettera morta”. Cosi Tommaso Cottone, procuratore Gli obblighi di dismissione e scioglimento delle società partecipate in perdita degli enti territoriali sono, ad oggi, rimasti, in pratica, lettera morta”. Cosi Tommaso Cottone, procuratore regionale della Corte dei conti della Campania, nel corso della sua relazione all’apertura dell’anno giudiziario. “Le perdite delle società partecipate degli enti territoriali ammonta ad oltre 24 milioni di euro“. “Tra le 20 società partecipate che presentano le maggiori perdite” figurano “in allarmante posizione sia la Astir spa della Regione Campania, che la società Napoli Spa del Comune di Napoli“. Sperperi di denaro pubblico vengono registrati nella vicenda relativa alla Mostra d’Oltremare che a causa della irrazionale tipologia di ideazione grafica e numero di copie ordinate per la pubblicazione annuale del bilancio d’esercizio societario, nel periodo 2003-2009′ ha arrecato un danno di 174mila euro. “Altra fattispecie d’interesse – dice Cottone – ha riguardato la gestione dell’evento America’s Cup da parte di Bagnolifutura, in questo caso il danno è di 480mila euro, trattandosi di attività non compresa nell’oggetto sociale“.