Pasqua a Napoli con le visite guidate di Mani e Vulcani

50

Secondo gli ultimi sondaggi, il prossimo week end, quello di Pasqua, vedrà una grande affluenza di turisti nel capoluogo campano e molti saranno i napoletani che prediligeranno la città al posto delle classiche gite fuori porta. L’associazione culturale Mani e Vulcani, nata a Napoli nel 2005 e attualmente presieduta da Antonello Di Martino, mette in atto, da circa dieci anni, una serie di iniziative volte a promuovere, nell’ambito del turismo, la cultura e l’arte nel territorio campano. Mani e Vulcani propone per le festività pasquali una serie di eventi alla riscoperta della città, tre gli itinerari proposti per il week-end da sabato 26 a lunedì 28 marzo: Centro Antico di Napoli, nei vicoli dalle napoli greco-romana; Cimitero delle Fontanelle, nel cuore del quartiere sanità alla riscoperta del particolarissimo rapporto che lega il popolo napoletano al culto della morte; Passeggiata Napoletana dallo storico Caffè Gambrinus su piazza Trieste e Trento che ospita il Teatro San Carlo e il Palazzo Reale fino al lungomare passando per il borgo marinari. Un team selezionato di esperti del territorio, guide abilitate della regione Campania, accompagneranno turisti e visitatori, le guide saranno affiancate dalla Compagnia dei Narratori dell’arte, gruppo di artisti, -ballerini, attori, cantanti-, che attraverso la tecnica del racconto daranno vita a vere e proprie performance teatrali con le quali faranno rivivere la storia della città.