“Passa papà” e se ne andava senza pagare il conto

47

Milano, 31 ago. (AdnKronos) – Pranzava nei ristoranti di varie città italiane senza pagare il conto. Una abitudine che andava avanti da tempo e che lo aveva portato ad diventare una sorta di celebrità come ‘scroccone seriale’. Fino a quando la polizia lo ha identificato e per lui è scattata una denuncia. E’ accaduto ieri a un 42enne di origine norvegese al quale è stato anche notificato il foglio di via obbligatorio per due anni, emesso dal questore di Varese.

Il meccanismo era sempre lo stesso: millantando una stretta parentela con un ricco imprenditore, l’uomo spiegava ai ristoratori che il pagamento del conto sarebbe stato saldato in un secondo momento dal parente, previo contatto telefonico. Ovviamente, però, tutte le telefonate rimanevano sempre senza riscontro.

Ieri pomeriggio, l’uomo è stato individuato dagli agenti della squadra volante che lo hanno bloccato e denunciato per insolvenza fraudolenta.

Sempre nella giornata di ieri, la polizia ha condotto una serie di controlli nell’area delle stazioni di piazzale Trento e Trieste, via Milano e piazza della Repubblica, zone ritenute particolarmente a rischio e dove è una maggiore percezione da parte della cittadinanza di insicurezza anche solo nel transitare, in special modo nelle ore serali.

Agenti dell’ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico e della squadra mobile, in piena sinergia con il personale della sezione della polfer, hanno identificato e controllato tutte le persone che stazionavano o transitavano nella zona. In tutto circa 95 persone. Non sono emersi stranieri irregolari sul territorio.