Pasticciera si ribella al pizzo e fa arrestare l’uomo del clan che voleva 1.000 euro “per gli amici di Qualiano”

23

“Mille euro per gli amici di Qualiano”: questa la richiesta che l’uomo vicino al clan ha chiesto a una giovane pasticciera, che nonostante la crisi aveva deciso di investire tutto nella ristrutturazione e nel rilancio del suo negozio. Una richiesta estorsiva alla quale la donna, 31 anni, pero’ non si e’ piegata. I fatti risalgono a pochi giorni fa e si sono verificati a Qualiano, popoloso comune del Napoletano. L’uomo, un 56enne di Giugliano in Campania ritenuto dagli investigatori contiguo al clan Di Rosa, va nell’esercizio commerciale ancora in ristrutturazione e alla giovane proprietaria rivolge senza mezzi termini la richiesta di pizzo. Soldi “per gli amici di Qualiano”. L’appuntamento per la consegna dei mille euro e’ fissato per l’indomani mattina. Nonostante la paura, la giovane commerciante decide di rivolgersi ai carabinieri. I militari della locale stazione organizzano il servizio e all’incontro ci sono anche loro. L’uomo viene bloccato e arrestato. Si trova ora nel carcere di Secondigliano con l’accusa di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso e dalle finalita’ mafiose.