Patto tra le Marine militari della Nato
In Campania la firma del documento

48

Firmata oggi a Napoli, mentre è in corso il forum internazionale Chens al quale partecipano i vertici delle 26 Marine militari europee della Nato o dell’Unione europea, la dichiarazione d’intenti Firmata oggi a Napoli, mentre è in corso il forum internazionale Chens al quale partecipano i vertici delle 26 Marine militari europee della Nato o dell’Unione europea, la dichiarazione d’intenti (DOI) della European Amphibious Initiative (EAI), progetto, si legge in una nota, “che ha lo scopo di accrescere l’interoperabilità dei reparti anfibi delle marine europee che ne fanno parte“. Uno degli obiettivi dell’iniziativa è l’armonizzazione del modus operandi delle forze da sbarco e la standardizzazione di tecniche e procedure tattiche. Altro scopo è definire degli standard di interoperabilità e delle strutture di comando e controllo capaci di conservare l’efficacia del programma anfibio europeo. La presidenza dell’EAI sarà tenuta a rotazione annuale dalle nazioni partecipanti al più alto livello (Italia, Francia, Olanda, Spagna e Inghilterra). L’Italia, presidente dallo scorso anno, ha passato la presidenza alla Francia lo scorso 26 marzo. Esercitazioni pratiche tra le marine degli stati membri si sono svolte in Senegal nel 2010.