Pd, a Napoli aperti seggi: ispezioni di Carbone a Miano e Fuorigrotta

53
Sono stati aperti i 552 seggi per le elezioni primarie del Partito Democratico in Campania. I seggi sono 138 a Napoli e provincia, di cui 34 nel capoluogo, mentre nelle altre province sono così divisi: 146 a Salerno, 105 ad Avellino, 94 a Caserta, 69 a Benevento. L’attenzione in Campania è massima, visti gli scandali nelle ultime consultazioni, a partire dal caso delle monete da due euro distribuite ai seggi durante le primarie per le amministrative a Napoli, fino alle persone candidate a loro insaputa e al caos tesseramento in diverse città a febbraio. Anche per questo il Pd nazionale ha inviato in Campania il parlamentare Ernesto Carbone come osservatore. Alle ultime primarie nazionali del Pd in Campania, nel 2013, i votanti erano stati 193.318, di cui 192.463 voti validi. Renzi aveva ottenuto il 67,55% di preferenze, Cuperlo il 18,21% e Civati il 14,24%. 
E’ partito dal seggio di Miano, periferia nord di Napoli, il tour ispettivo di Carbone. Carbone ha visitato il seggio dove era scoppiato lo scandalo delle tessere “comprate” lo scorso febbraio, che aveva portato al commissariamento del circolo. Secondo quanto si apprende, Carbone ha trovato a Miano una situazione tranquilla. In seguito il parlamentare dem ha ispezionato i seggi di Piscinola e Fuorigrotta. Alle ore 13 sarà nei gazebo di Piazza Mercato, in centro.