Pellettieri di Napoli, una borsa made in Campania per Papa Francesco

409

Una borsa tutta bianca, pregiata pelle made in Campania, e una targhetta con su scritto Papa Francesco: è l’originale regalo che il Santo Pontefice ha ricevuto ieri da un gruppo di imprenditori casoriani che gli hanno fatto visita in occasione dell’Udienza Generale. Alla guida della comitiva l’imprenditore Antonio Guida socio dell’azienda “I Pellettieri di Napoli” e la moglie Pina. Insieme a loro, Carlo De Vita e Mauro Isernia, titolari del Franchising Network immobiliare Napolincasa, con le mogli Daniela e Gabriella, e Pino La Pasta, che è tra soci del franchising alimentare Al Discuont, e la moglie Annamaria.
Proprio nello stabilimento dei Pellettieri di Napoli, che si trova in via Gianturco, è stata realizzata la borsa finita tra le mani del Papa. Antonio Guida ha costruito negli anni un percorso imprenditoriale di grande successo, tanto da essere apprezzato dalla principessa Sophia D’Asburgo che oltre ad essere un ex modella è anche una stilista apprezzata in tutto il mondo. Proprio quest’ultima, nipote dell’ultimo Re Carlo D’Asburgo, ha ricevuto a Roma la comitiva casoriana insieme al marito, il principe Mariano Hugo di Windisch-Graetz, favorendo nel corso dell’Udienza Generale, la consegna del regalo al Santo Padre.