Pensioni: Ambrogioni, al via mobilitazione contro ‘scippi’ a dirigenti

6

Roma, 30 ott. (Labitalia) – “Da oggi parte la nostra mobilitazione, da oggi 300mila dirigenti pubblici e privati, in attività e in pensione, scendono idealmente in piazza per protestare contro tutte le forme di ‘esproprio’ delle loro pensioni, quelle in essere e quelle future”. Lo ha detto Giorgio Ambrogioni, presidente di Cida, la confederazione dei manager e delle alte professionalità, al termine del convegno ‘Non per equità ma per cassa’, svoltosi a Roma.

“Nei prossimi giorni metteremo a punto un piano di azioni per contrastare e ribaltare questo scenario, con le modalità più efficaci per scuotere il mondo della politica e delle istituzioni dal ‘sonno della ragione’ in cui sono cadute. Siamo aperti al confronto e a fare la nostra parte, ma siamo pronti a manifestare in tutte le sedi il nostro profondo dissenso, per difendere e salvaguardare i nostri diritti, i nostri legittimi interessi, la nostra immagine sociale e professionale”, ha concluso Ambrogioni.