Pensioni e reddito cittadinanza in dl collegati

8

Roma, 30 ott. (Adnkronos/Labitalia) – “Credo che stasera sapremo se gli interventi su pensioni e reddito di cittadinanza andranno in due dl collegati alla manovra. Speriamo che sarà così, in modo tale che avremo del tempo per mettere le cose a posto, visto che ci sono alcuni aspetti che non vanno e che vanno modificati anche su quota 100”. Così Alberto Brambilla, uno dei massimi esperti di previdenza e presidente del Centro studi Itinerari previdenziali, e ritenuto vicino al leader della Lega, Matteo Salvini, nel corso del convegno ‘Non per equità ma per cassa’, organizzato dalla Cida, la confederazione dei dirigenti, a Roma.

Per Brambilla, infatti, “per dare il reddito di cittadinanza serve una banca dati dell’assistenza che ci dica chi veramente ne ha bisogno: non possiamo continuare a dare soldi a chi non ne ha diritto”.

E sul taglio alle cosiddette pensioni d’oro Brambilla sottolinea che “qualsiasi manovra che tende a portare via qualcosa a qualcuno che si ritiene essere più ricco, in un Paese con il nostro sistema fiscale e pensionistico, è inaccettabile”.