Pensioni: Mannucci (Ugl Pensionati), incontro su conti in rosso dell’Inps

12

Roma, 24 ott. (Labitalia) – “Un incontro per smontare l’inaccettabile tesi che il ‘rosso’ dell’Inps è colpa dei pensionati”. A dirlo a Labitalia il segretario nazionale dell’Ugl Pensionati, Corrado Mannucci, a poche ore dal convegno ‘L’Inps che non conoscete, e usato come un bancomat, da politici, imprenditori ed altri’.

“Sono ormai decenni -chiarisce- che denuncio l’insostenibile voluta mancanza di chiarezza nel bilancio dell’Inps, non per motivi contabili ma per scelta politica. Durante l’evento illustrerò, documenti alla mano, come la funzione dell’Inps, prevista dalla legge del 9 marzo 1989, numero 88, articolo 2, sia stata snaturata, visto che prevede che l’Istituto si dedichi esclusivamente ‘all’esigenza di efficiente e tempestiva acquisizione dei contributi ed erogazioni delle prestazioni'”.

“Dimostrerò che l’Inps -avverte- è invece diventato un ‘ministero del Lavoro bis’, dal momento che si occupa a tempo pieno dell’assistenza che deve essere, per legge, di competenza dello Stato, scaricando sul bilancio della previdenza oneri impropri; è stato costretto a vendere gran parte del patrimonio immobiliare il cui ricavato è stato integralmente incamerato dal governo Prodi ‘per mettere a posto i conti ed entrare in Europa’ e così via”.