Per noi la 32ª Olimpiade dell’era moderna, alla faccia di chi sperava in un flop, è stato un successo senza precedenti

74
in foto l'arrivo in Italia di Marcell Jacobs

La nostra gioia è stata rattristata, però, da episodi che non appartengono allo sport. Agli inglesi sono andate di traverso le nostre medaglie d’oro come la vittoria agli europei. E hanno manifestato rabbia e invidia sulla stampa, addirittura col sospetto di chissà quale sortilegio. Altro episodio brutto fu il ritiro del judoka algerino quando il sorteggio fece temere che si sarebbe potuto incontrare con un israeliano. Capita in competizioni internazionali che gli atleti musulmani si rifiutino di gareggiare con gli ebrei. Non è una questione politica. Sono terrorizzati dalla vergogna in caso di sconfitta.

Non si giustifica, ma è comprensibile che in un momento di rabbia incontrollata si riti fuori dalla tasca un coltellaccio
Non era mai accaduto che una banale discussione per essersi spintonati casualmente sul marciapiede culminasse in un omicidio. Ancora più inedito è che un ventenne bergamasco, sia corso a casa a prendere l’arma per tornare e uccidere un uomo di 34 anni che passeggiava una domenica mattina con la moglie e due figlie piccole. La vittima però seppure sposato con un’italiana e residente da tempo a Bergamo, era tunisino. L’odio scatenato contro i migranti è la causa della tragedia. Ora, come nella favola del lupo e l’agnello, c’è chi giurerà che l’assassino ha ucciso per legittima difesa.

Il coccodrillo non piange per il rimorso di avere mangiato la sua vittima, ma per l’indigestione da pasto troppo ricco
Anche Messi si è commosso e ha pianto lasciando il Barcellona dopo 17 anni. Al Paris Saint Germain riceverà 25 milioni alla firma del contratto e almeno 35 milioni l’anno, oltre ai premi di partita e alla pubblicità. Una scorpacciata di denaro particolarmente abbondante. Glieli daranno netti, così non dovrà più evadere le tasse, come gli è capitato in passato. È una somma esagerata, rispetto ai redditi normali. Ne beneficerà tutto il clan del plurimilionario argentino. È triste che il Calcio sia ridotto a idolatrare mercenari. I nostri olimpionici hanno vinto 40 medaglie pur essendo tutt’altro che ricchi.

Se anche i reali vengono sospettati di molestie sessuali dobbiamo chiederci se sia ancora opportuna la monarchia
Una brutta accusa grava su Andrea di York, terzogenito della regina Elisabetta, ottavo in linea di successione al trono. Dovrà comparire davanti a un giudice di New York cui la vittima si è rivolta perché in tutti questi anni la magistratura inglese non è riuscita a coinvolgere il duca sessantenne. È accusato di avere violentato per ben tre volte una donna di 38 anni quando era minorenne,. Che l’accusa sia vera o no è marginale. Gravissimo è già che un Windsor, seppure ora privato dalla madre delle prerogative reali, debba comparire da imputato in tribunale come uno sporcaccione qualsiasi.

Il piccolo Eitan è stato affidato alla zia paterna, che vive in Italia. Adesso lo reclama la zia materna che vive in Israele
Il solo sopravvissuto alla tragedia della funivia del Mottarone ha appena 6 anni ed è già un bimbo molto ricco. Essendo l’unico erede del fratellino morto nella disgrazia e dei genitori gli spetta un enorme risarcimento che l’assicurazione e altri enti dovranno versargli. Nella contesa c’è certamente affetto, ma forse anche un po’ di interesse. Il tribunale dei minori di Torino lo ha affidato alla zia paterna che vive nel pavese e che il bimbo conosce da quando è nato. La sorella della madre ora lo vuole con sé per dargli un’educazione più ebraica. Anche la Comunità israelita in Italia è sconcertata.