“Perché il Papa tace?”, Viganò torna all’attacco

18

Città del Vaticano, 28 set. (AdnKronos) – L’ex nunzio apostolico a Washington, , torna a parlare dopo la pubblicazione del memoriale sulla pedofilia nella Chiesa con il quale ha accusato il Papa di aver coperto gli abusi dell’ex cardinale Theodore McCarrick. In un documento pubblicato dal sito americano Lifesitenews, Viganò dice di “aver scelto di parlare per proteggere la Chiesa”, che la sua testimonianza “è vera”, che è stata una decisione “dolorosa” e che l’ha fatto “dopo lunghe riflessioni e preghiere, durante mesi di profonda sofferenza e angoscia” mentre giungevano notizie di vittime innocenti, vite e vocazioni distrutte.

Nel documento Viganò dice che da parte del Vaticano non c’è stata alcuna risposta e quindi “chi tace acconsente”: la ragione per cui non vengono forniti i documenti “è perché sanno che essi confermerebbero la mia testimonianza?” Il silenzio del Papa, aggiunge Viganò, non è coerente con i suoi appelli alla “trasparenza e costruzione di ponti”.