Periti Industriali: Fase 2, nessuna tutela per le professioni tecniche

101

Piena adesione dell’Ordine dei periti Industriali di Napoli agli Stati Generali delle Professioni convocati per il 4 giugno prossimo dal Comitato Unitario delle Professioni (Cup) e dalla Rete delle Professioni Tecniche per “far sentire al governo il malessere di una componente produttiva essenziale del Paese e far correggere il Decreto Rilancio durante il suo passaggio parlamentare”.

Lo annuncia Maurizio Sansone, presidente dell’Ordine dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati di Napoli.

Dalle 10.30 alle 12.30 del 4 giugno prossimo saranno infatti on line sia le interviste ai principali leader di partito sia i contributi video di tutti i presidenti degli Ordini

e dei Collegi aderenti al Cup e alla Rete delle Professioni.

“Dall’esclusione dall’accesso ai contributi a fondo perduto e al bonus di 600 euro ad aprile e maggio per chi lo aveva già ottenuto a marzo – sottolinea Sansone -, è tutto un crescendo di disinteresse verso quelle professioni tecniche che sono il vero motore dello sviluppo del Paese”, sottolinea Sansone.

“Ignorare il valore sociale del nostro lavoro, disinteressarsi al grave momento di crisi che le professioni tecniche stanno attraversando, non è un buon segnale per il futuro del Paese”, conclude il presidente dell’Ordine dei Periti Industriali di Napoli.