Periti Industriali, Sansone: Il PNRR occasione per svolta sulla sicurezza nei luoghi di lavoro

301
in foto Maurizio Sansone

“Il Piano nazionale di ripresa e resilienza può davvero costituire una svolta in fatto di sicurezza sui luoghi di lavoro, antica piaga del nostro Paese ed in particolare del Mezzogiorno e della Campania”.

Così il Presidente dell’Ordine dei Periti Industriali di Napoli, delegato dei presidenti degli ordini della Campania, Maurizio Sansone, a margine del tavolo di confronto tra i presidenti degli Ordini dei Periti Industriali d’Italia sul PNRR organizzato dal Consiglio Nazionale dei Periti Industriali.

Per Sansone “il Pnrr è destinato ad avere un impatto fortemente positivo sul futuro delle nostre professioni, ma molto dipenderà dalla qualità degli investimenti, dalla semplificazione delle procedure di spesa e attuazione dei progetti e dalla capacità di gestione delle risorse”. “Naturalmente – ha aggiunto – non dobbiamo dimenticare che le ripresa dalla pandemia è intanto legata a doppio filo alla prudenza, alla nostra capacità di prevenzione rispetto ad un nemico tanto invisibile quanto insidioso”.

Tra i temi emersi nel corso dell’incontro, il primo in presenza coordinato dal presidente nazionale dei Periti Industriali, il napoletano Giovanni Esposito, quello delle lauree professionalizzanti.

“Per quanto ci riguarda – ha sottolineato a tal proposito Sansone – condividiamo la proposta di riforma Manfredi: siamo convinti che non si debba assolutamente cancellare l’esame di Stato per l’accesso alle professioni, eccezion fatta, naturalmente, per le lauree professionalizzanti che prevedono già un tirocinio formativo specifico”.