Periti industriali, via libera al bilancio: meno spese
Quote di iscrizione, nessun aumento

41

Meno spese, nessun incremento della quota associativa, nemmeno in termini di adeguamento Istat. Approvando le relazioni del Consigliere Tesoriere, Corrado Delizia, l’assemblea degli iscritti del Collegio dei Meno spese, nessun incremento della quota associativa, nemmeno in termini di adeguamento Istat. Approvando le relazioni del Consigliere Tesoriere, Corrado Delizia, l’assemblea degli iscritti del Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati di Napoli ha ratificato il Bilancio consuntivo 2013 e il preventivo 2015. Diversi i capitoli che hanno fatto registrare una diminuzione delle spese, compresa quella relativa alla locazione della sede per la quale è stato rinegoziato il contratto. “Un bilancio ancora una volta positivo che riduce le spese al minimo indispensabile – rimarca il presidente del Collegio dei Periti Industriali, Maurizio Sansone . E’ un documento contabile e di programmazione che considera il difficile momento congiunturale ma che non trascura le esigenze degli iscritti garantendo appieno i servizi e l’offerta formativa senza rinunciare all’organizzazione di eventi culturali e associativi che qualificano la nostra attività”. “Restano, comprensibilmente, – aggiunge Delizia – alcune criticità legate in particolare al fenomeno della morosità sulle quote associative. Ma anche su questo sono state attivate tutte le procedure necessarie e contiamo di portare in tempi brevi la questione sul binario giusto”.