Pertosa, al via la prima esercitazione regionale su un possibile evento sismico

58

Garantire la sicurezza alimentare delle popolazioni a seguito di un catastrofico evento sismico. E’ lo scenario simulato nel corso della prima esercitazione regionale di protezione civile in programma a Pertosa (Salerno) per tre giorni, da oggi a giovedi’. All’interno dello stadio comunale, su iniziativa del Gopin – Protezione civile Onlus di Caggiano e dell’Uod Prevenzione e Sanità Pubblica Veterinaria della Regione Campania, è stata allestita una tendopoli con cucine da campo per porre in essere tutte le procedure di buone prassi igieniche dallo stoccaggio degli alimenti alla somministrazione dei pasti. Sono previste anche esercitazioni notturne per simulare la gestione sanitaria dell’acqua potabile e, più in particolare, di una criticità sulla presenza di infestanti e di un focolaio di tossinfezione alimentare. Sono coinvolti, tra gli altri, medici veterinari, rappresentanti del Servizio Veterinario militare del Comando Logistico dell’Esercito del Nucleo di Supporto Veterinario Areale Sud di Napoli, esperti della Regione Emilia Romagna e referenti del Cripat (centro regionale per la sicurezza alimentare) e del CeRVEnE, dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno nonchè del Dipartimento Veterinario dell’Università Federico II di Napoli. A vigilare sull’esercitazione, in qualità di osservatori, rappresentanti del ministero della Salute, del Dipartimento della Protezione Civile, della Regione Piemonte, Lombardia, Sardegna e Sicilia, Iizzss delle Marche e Umbria, dell’Abruzzo e del Molise e delle Venezie.