Phil Collins dice addio ai fan: Sto male, a Londra l’ultimo concerto della mia vita

68
in foto Phil Collins nel 2007 (fonte Wikipedia)

Il concerto dei Genesis di sabato 26 marzo a Londra, alla 02 Arena, è stato l’ultimo della sua vita. Lo ha annunciato Phil Collins che, in un’intervista a Mirror, ha rivelato di non riuscire più a suonare in seguito agli interventi chirurgici subiti alla schiena e che gli hanno provocato danni ai nervi del piede. “Ho otto viti nella schiena, l’intervento mi ha lasciato il piede insensibile”, ha detto Collins. La 71enne leggenda della musica, frontman dei Genesis, è riuscita a scherzare: “Ora dovrò trovare un vero lavoro”, ha detto. La band dei Genesis, che oltre a Phil Collins include il tastierista Tony Banks e il bassista Mike Rutherford, aveva recentemente annunciato la reunion per il tour ‘The Last Domino?’ dopo 14 anni di assenza dai live, ma l’anno scorso è stato costretto a cancellare diverse date a causa del Covid. Durante il tour Collins si è esibito stando seduto, non riuscendo a reggersi in piedi e camminare.