PickMeApp porta la mobilità intelligente a Salerno

212
In foto un mezzo PickMeUp davanti alla stazione marittima di Salerno
Oltre II Sicaf, il fondo di Venture Capital che investe nelle imprese che producono innovazione a impatto sociale, ha guidato il round di investimento di PickMeApp
srl, la start-up che, attraverso un’applicazione ed un algoritmo per l’ottimizzazione dei percorsi sta rivoluzionando la mobilità urbana dando la possibilità anche alle fasce più deboli di muoversi in città, e lasciando contemporaneamente i parenti più liberi di svolgere le proprie attività. Il servizio è in corso di implementazione a Salerno. Dopo un primo round guidato dal fondo regionale di venture pubblico di Sviluppo Basilicata assieme ad alcuni coinvestitori, che nel 2017 ha consentito all’azienda di avviarsi e far partire il servizio nella città di Potenza, questo secondo round sarà proiettato verso lo sviluppo nazionale della soluzione. L’operazione porterà nelle casse della startup lucana un round di finanziamento di 400 mila Euro, oltre ad importanti competenze imprenditoriali e opportunità di networking, che si aggiungono a quelle messe a disposizione dai soci attuali. PickMeApp è stata fondata nel 2015 a Potenza e, nel corso di questi anni, è stata premiata in alcune competizioni nazionali e ha partecipato ad ICSG Smart Cities ad Istanbul nel 2016 e agli Italian Innovation Day di Singapore nel novembre 2017. “La nostra startup, nasce per rispondere ad alcune precise sfide sociali ed ambientali – ha dichiarato Luciana De Fino, ceo di PickMeApp – la libertà di movimento nelle città, la necessità di ridurre l’inquinamento, la sfida della conciliazione vita-lavoro, il desiderio di combattere la solitudine, sono solo alcune delle esigenze dei nostri contesti urbani a cui PickMeApp vuole rispondere combinando tecnologia e orientamento al cliente”. L’applicazione è disponibile sugli store Android e iOs ed è oramai alla sua versione 4.0, con funzionalità sempre più evolute che consentono all’utente, tra le altre cose, una sofisticata gestione delle alternative di viaggio, per ottimizzare la saturazione del bus per trasportare il maggior numero di persone contemporaneamente, la prenotazione unica di andata e ritorno, mentre sarà prossimamente disponibile una funzione per la gestione di vere e proprie fermate virtuali in luoghi di interesse della città in cui il servizio è attivo. “Per Sviluppo Basilicata e per la nostra regione è un momento davvero importante – ha dichiarato Gaetano Torchia, amministratore unico di Sviluppo Basilicata – questa attenzione da parte di un fondo nazionale è la conferma di quanto la nostra scelta di investire sulla soluzione di PickMeApp sia stata lungimirante. Oggi possiamo senz’altro affermare che questo round rappresenta una opportunità importante per noi, per i coinvestitori e per tutti coloro che collaborano a vario titolo con PickMeApp.” Sebbene l’applicazione sia attiva da poco meno di un anno, ha fatto già registrare numeri rilevanti nella città di Potenza, con un livello di affezione al servizio molto elevato: 4500 download dell’app, oltre 3000 utenti registrati e più di 1000 viaggiatori profilati, con una crescita media del 10% su base mensile, mentre il totale delle corse effettuate ha da poco toccato quota 20000 con una media quotidiana di 80 corse.