Pioggia, neve e vento

53

Roma, 25 gen. (AdnKronos) – Italia, da oggi si cambia. L’anticiclone delle Azzorre sta infatti per essere minato dall’arrivo di una bassa pressione che inizierà a posizionarsi nei pressi delle coste meridionali francesi.

Nubi in aumento al Nord con prime piogge in Liguria, poi verso basso Piemonte, Lombardia, Alpi e Prealpi, fa sapere il team de ‘iLMeteo.it’. Da domani le piogge diverranno via via più diffuse al Nordovest, anche moderate soprattutto su Liguria e Piemonte.

La neve cadrà sull’arco alpino a partire dai 700 metri di quello sudoccidentale (cuneese), 800/900 metri di quello occidentale e settentrionale.

Le temperature, a causa dei venti più miti meridionali, subiranno un aumento soprattutto nei valori notturni, aggiungono gli esperti. Dopo il passaggio della perturbazione, la pressione tornerà ad aumentare.

Nell’ultimo weekend di gennaio, a parte residue piogge mattutine sabato mattina al Nordovest, il tempo sarà piuttosto soleggiato. Tornerà la nebbia sulla Pianura padana e le temperature diurne supereranno i 10/12° su molte città.