Piu Europa, altri 100 mln per le città medie: accordo in Regione tra Caldoro e 19 sindaci

37

E’ stato sottoscritto oggi presso la Sala Giunta di palazzo Santa Lucia il documento d’intenti tra Regione Campania e i Comuni di Acerra, Afragola, Avellino, Aversa, Battipaglia, Benevento, Casalnuovo di Napoli, E’ stato sottoscritto oggi presso la Sala Giunta di palazzo Santa Lucia il documento d’intenti tra Regione Campania e i Comuni di Acerra, Afragola, Avellino, Aversa, Battipaglia, Benevento, Casalnuovo di Napoli, Caserta, Casoria, Castellammare di Stabia, Cava de’ Tirreni, Ercolano, Giugliano in Campania, Marano di Napoli, Portici, Pozzuoli, Salerno, Scafati e Torre del Greco per l’utilizzo di ulteriori 100 milioni di euro per la realizzazione del programma Più Europa. L’intesa è stata firmata dal presidente Stefano Caldoro e dai 19 sindaci delle città medie della Campania. L’obiettivo perseguito con il programma Piu Europa, in corso di realizzazione in tutte le 19 città, è la rivitalizzazione socio-economica sostenibile del territorio e l’innalzamento della qualità di vita urbana, sociale, ambientale ed energetica. Fondi in overbooking – In questa ottica, la Giunta ha proceduto ad allocare in overbooking queste ulteriori risorse per dare maggiore spinta alla realizzazione dei Programmi PIU Europa, prevedendo anche meccanismi di premialità con il finanziamento di ulteriori operazioni a valere sul Por Campania Fesr 2007-2013 per gli Enti che completeranno con un significativo anticipo rispetto al cronoprogramma indicato. I criteri – In relazione ai criteri per la ripartizione dei fondi, saranno favoriti i progetti in stato di avanzamento procedurale e finanziario; quelli che insistono in realtà con il maggior numero di abitanti; gli Enti che dimostreranno un utilizzo virtuoso delle risorse e che completeranno le iniziative in corso con un significativo anticipo rispetto al cronoprogramma indicato. “Mettiamo a disposizione delle città medie – dice il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro – altri 100 milioni, iniziative concrete, opere e servizi per i cittadini. Questa è la dimostrazione che quando si mettono in ordine i conti si sbloccano le risorse ed oggi quello che mette in campo la Campania per i comuni non lo fa nessuna regione in Italia”, conclude il presidente. All’incontro era presente l’assessore regionale al Governo del Territorio Ermanno Russo, che spiega: “Dopo una serie di incontri ricognitivi svoltisi presso l’Assessorato all’Urbanistica con i sindaci delle città medie, oggi si arriva alla firma di un atto fondamentale che consentirà di rispondere concretamente alle esigenze di sviluppo dei centri urbani della Campania, accelerando le procedure per quei progetti che presentino profili di immediata cantierabilità e siano coerenti con la strategia del Piu Europa e con la programmazione a valere su fondi europei del Fesr. L’obiettivo finale resta quello di migliorare le condizioni di vita nei centri medi, sfruttando al massimo l’impiego di risorse comunitarie sulla base di cronoprogrammi stringenti”.