Più migranti Ue in Gb, Italia è quarta

42

(ANSA) – LONDRA, 13 APR – E’ in aumento il flusso degli immigrati Ue nel Regno Unito con l’Italia che è il quarto Paese di provenienza, dopo Polonia, Romania e Spagna. Secondo uno studio condotto dal Migration Observatory, fra il 2011 e il 2015 sono arrivati nel Regno 700 mila cittadini da sei nazioni europee e di questi 50 mila erano italiani. La ragione principale che li ha spinti ad emigrare è stata la ricerca di lavoro da Paesi in cui la disoccupazione ha subito un forte aumento dopo la crisi finanziaria. I dati sono destinati a scatenare nuove polemiche sul tema dell’immigrazione, in particolare nell’accesa campagna sulla Brexit. Intanto il Times rivela come sia in crescita il fenomeno dei migranti che tentano, partendo a bordo di gommoni dalle coste francesi, di attraversare la Manica e arrivare in Inghilterra. Secondo il quotidiano arrivano a pagare fino a 10 mila sterline a testa (circa 12 mila euro) ai trafficanti di essere umani per questo pericoloso viaggio.
   

(ANSA) – LONDRA, 13 APR – E’ in aumento il flusso degli immigrati Ue nel Regno Unito con l’Italia che è il quarto Paese di provenienza, dopo Polonia, Romania e Spagna. Secondo uno studio condotto dal Migration Observatory, fra il 2011 e il 2015 sono arrivati nel Regno 700 mila cittadini da sei nazioni europee e di questi 50 mila erano italiani. La ragione principale che li ha spinti ad emigrare è stata la ricerca di lavoro da Paesi in cui la disoccupazione ha subito un forte aumento dopo la crisi finanziaria. I dati sono destinati a scatenare nuove polemiche sul tema dell’immigrazione, in particolare nell’accesa campagna sulla Brexit. Intanto il Times rivela come sia in crescita il fenomeno dei migranti che tentano, partendo a bordo di gommoni dalle coste francesi, di attraversare la Manica e arrivare in Inghilterra. Secondo il quotidiano arrivano a pagare fino a 10 mila sterline a testa (circa 12 mila euro) ai trafficanti di essere umani per questo pericoloso viaggio.