“Pizza senza barriere”, ad Arzano un minibus attrezzato per il trasporto disabili

64

Un minibus attrezzato per il trasporto di disabili. E’ quanto reso possibile dal progetto “Pizza senza frontiere” che ha regalato alla Uildm Giovanni Nigro di Arzano, nel Napoletano, il mezzo di trasporto utile per pazienti affetti da distrofia muscolare. “Sono molto contento che si sia riusciti a portare a termine quest’iniziativa che ha visto impegnati imprenditori e cittadini di Arzano – ha detto Marco Rasconi, presidente nazionale dell’Unione italiana per la lotta alla distrofia muscolare – L’abbattimento di una barriera non è un’imposizione, ma è un gesto che consente a tutti di vivere meglio il luogo in cui si vive”. “Si tratta – ha detto il pizzaiolo Carmine Donzetti – di un progetto che abbiamo iniziato lo scorso anno con la donazione di un primo pulmino. Poi abbiamo proseguito con la raccolta di ulteriori fondi che serviranno a contribuire all’utilizzo di questi veicoli. Non ci fermiamo qui”. Il pizzaiolo, infatti, ha ideato la Donzetti estate, una pizza realizzata con vellutata di melanzane, provola di Agerola e granella di nocciole, che sarà venduta in due locali di Arzano e Casandrino e i cui utili si aggiungeranno ai fondi per la Uildm. “Ringraziamo tutti gli imprenditori che hanno sostenuto l’acquisto del minibus – ha dichiarato Salvatore Leonardo, presidente della Uildm di Arzano – e che sono vicini alle nostre attività”.