Pizza Village, ecco le influencer della gastronomia italiana. Trofeo Caputo: tutti i premiati delle dodici categorie

56

Il pomodoro, “l’oro rosso” della Campania, è stato il protagonista della giornata di ieri al Pizza Village che ospita 54 nuove influencer della gastronomia italiana, alcune delle oltre 150 collaboratrici dell’azienda “Ciao – Il Pomodoro di Napoli”, che lavorano alla produzione delle conserve e che sono diventate delle star su Instagram.
I loro volti sono stati immortalati in una serie di scatti fotografici, veri e propri ritratti di famiglia, per celebrare la loro maestria e l’esperienza che tramandano, un sapere antico e indispensabile per conservare la qualità di un prodotto unico come il pomodoro pelato dell’agro nocerino.

La gara di street art

L’azienda conserviera ha lanciato anche un un contest di street art che vedrà oggi una sfida tra i quattro finalisti Luigi Bevilacqua, Gosh & Teso, Arpaia e Yele: il vincitore realizzerà un murale dedicato al pomodoro su uno spazio concesso dal Comune di Napoli. Proseguono gli eventi musicali con il concerto, stasera alle 21.30 di Enrico Nigiotti e Bianca Atzei, che saranno seguiti dalla cantante anti-bullismo Cristina Cafiero, Andrea Settembre e i trapper Lele Blade. I momenti di studio riservati agli operatori, invece, oggi approfondiranno il progetto “Scegli Napoli” con la delegata del sindaco di Napoli Flavia Sorrentino e i rappresentanti di Rossopomodoro, Napoli pizza Village, Coldiretti. In serata la discussione sul tema “Il futuro e’ presente!”, condotta dal giornalista specializzato Luciano Pignataro, vedra’ tra gli altri la partecipazione di Barbara Guerra e Albert Sapere de “Le Strade della Mozzarella”. A seguire un dibattito su “pizza tradizionale e pizza a canotto”, promosso da Latteria Sorrentina.

I vincitori nelle dodici categorie
Ciro Magnetti, titolare della pizzeria Olio e pomodoro Doc di Melito, grosso centro dell’hinterland Nord di Napoli, laureato campione del mondo dei pizzaiuoli nella18esima edizione del Trofeo Caputo, non è stato il solo a salire sul podio del Pizza Village. Sono dodici, infatti, le categorie previste quest’anno dalla competizione: da quella dedicata alla Pizza Contemporanea, una novità di quest’anno di cui Antimo Caputo, ad del Mulino Caputo, azienda ideatrice del riconoscimento, va particolarmente orgoglioso; a quella che ha per protagonista la cosiddetta Pizza Americana, un’altra novità dell’edizione 2019. La prima categoria ha visto trionfare Giuseppe Cutraro (che coordina il lavoro di 80 pizzaioli impegnati nelle pizzerie targate Big Mamma in Francia) seguito da Vincenzo Capuano, delle omonime pizzerie napoletane, e dal giapponese Takumi Nakamura. Nella seconda ha trionfato la giovane Laura Meyer, italoamericana arrivata direttamente da San Francisco. Assieme a lei, tantissimi pizzaioli provenienti da 50 Paesi del mondo, con importanti rappresentati del food di Oltreoceano, che hanno consacrato il campionato come promotore del territorio e volano per l’export internazionale. Già dalla prossima settimana si riparte, da Atlantic City, con la Caputo Cup, organizzata, come il Campionato del Mondo, dall’Associazione pizzaioli napoletani, coordinata da Sergio Miccù.

Pizza S.T.G.
1) Ciro Magnetti – 2120 punti
2) Ferdinando Percoco – 2070 punti
3) Akiyo Okabayashi – 2000 punti

Pizza Classica
1) Giuseppe Cardone – 2125 punti
2) Claudio Viganò – 2100 punti
3) Francesco Rej – 2090

Pizza Americana
1) Laura Meyer – 268 punti
2) Carmine Testa – 259 punti
3) Eric Von Hansen – 255 punti

Pizza Contemporanea
1) Giuseppe Cutraro – 183 punti
2) Vincenzo Capuano – 179 punti
3) Takumi Nakamura – 167 punti

Pizza senza glutine
1) Giuseppe Esposito – 2395 punti
2) Rossella Ricci – 2330 punti
3) Vincenzo Fotia – 2300 punti

Pizza di stagione
1) Mario Kim – 1987 punti
2) Marco Saiello – 1980 punti
3) Satoshi Okada – 1940 punti

Pizza in teglia
1) Mirko D’Agata – 1985 punti
2) Vincenzo Gagliardo – 1905 punti
3) Mirko Esposito – 1800 punti

Pizza acrobatica
Free Style – Pablo Gust
Più Larga – Saverio Labate
Più veloce – Simone Ingrosso

Juniores
1) Francesco Di Leva – 1810 punti
2) Aniello Sorrentino – 1746 punti
3) Magda Costanza – 1669 punti

Metro pala
1) Nicolas Somma – 2089 punti
2) Cipriano Corvino – 1990 punti
3) Mirko Esposito – 1889 punti

Pizza fritta

1) Davide Saldo – 2070 punti
2) Salvatore Iorio – 2005 punti
3) Yuka Oda – 2000 punti

Coppa Rossopomodoro

1) Ferdinando Percoco
2) Rosario Minucci
3) Francesco Autorino