Pmi, credito d’imposta Domande entro ottobre

53

Le imprese campane che assumono a tempo indeterminato lavoratori svantaggiati hanno tempo fino alle ore 12 del prossimo 31 ottobre per presentare domanda d’accesso al credito d’imposta. La Regione Campania ha Le imprese campane che assumono a tempo indeterminato lavoratori svantaggiati hanno tempo fino alle ore 12 del prossimo 31 ottobre per presentare domanda d’accesso al credito d’imposta. La Regione Campania ha riaperto i termini per fruire delle agevolazioni per tutte le assunzioni effettuate tra il 2 giugno 2012 ed il 13 maggio 2013 investendo complessivamente 50 milioni di euro a valere sulla dotazione del Fondo sociale europeo 2007-2013 (Fse). Chi può partecipare Possono presentare domanda le imprese che hanno sede sul territorio della Regione Campania costituite in forma di ditta individuale, società di persone o capitali, cooperative (anche sociali), consorzi, associazioni iscritte presso le competenti Camere di Commercio. Hanno diritto ad accedere ai finanziamenti anche i lavoratori autonomi e le associazioni di professionisti iscritte presso i competenti albi oregistri. Il credito d’imposta viene concesso per le assunzioni a tempo indeterminato e che comportino un incremento netto di dipendenti purché si tratti di lavoratori svantaggiati o molto svantaggiati. Nella prima categoria rientra chi non ha un impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi; chi non possiede un diploma di scuola media superiore o professionale; lavoratori che hanno superato i 50 anni di età; adulti che vivono soli con una o più persone a carico; lavoratori occupati in settori caratterizzati da un tasso di disparità uomo-donna superiore al 25 per cento; componenti di una minoranza nazionale all’interno di uno stato membro che hanno bisogno di consolidare conoscenze linguistiche, di formazione professionale o di lavoro. Per lavoratori molto svantaggiati si intendono quelli senza occupazione da almeno 24 mesi. Agevolazione Il credito d’imposta è concesso nella misura del 50 per cento dei costi salariali sostenuti nei 12 mesi successivi all’assunzione di lavoratori svantaggiati. Qualora l’aumento di dipendenti riguardi lavoratori molto svantaggiati, il credito d’imposta è concesso nella misura del 50 per cento dei costi salariali sostenuti nei 24 mesi successivi all’assunzione. I benefici del credito d’imposta non sono cumulabili con gli incentivi ottenuti mediante i bandi del piano straordinario Campania al Lavoro, Più Sviluppo più lavoro, Cig più, Più apprendi più lavori, Minimi termini, per gli stessi lavoratori per i quali si fa domanda di accesso al credito d’imposta. Termini Le domande di partecipazione vanno inviate esclusivamente con modalità online accedendo al sito web http://creditoimpostafse.regione.campania.it. Entro 60bgiorni dalla data di scadenza delbtermine gli uffici preposti concluderanno le istruttorie di ammissibilità.


La Regione stanzia altri 50 milioni di euro • Risorse complessive 50 milioni di euro • Agevolazione 50 per cento dei costi salariali sostenuti nei 12 mesi successivi all’assunzione di lavoratori svantaggiati 50 per cento dei costi salariali sostenuti nei 24 mesi successivi all’assunzione di lavoratori molto svantaggiati • Chi può partecipare Imprese che hanno sede sul territorio della Regione Campania, lavoratori autonomi e associazioni di professionisti • Scadenza Ore 12 del 31 ottobre 2014 L’aiuto viene concesso per assunzioni a tempo indeterminato che comportino un incremento di dipendenti purché si tratti di lavoratori svantaggiati o molto svantaggiati