Pmi Day, le imprese sannite aprono i cancelli ai visitatori: Così siamo ripartiti dopo l’alluvione del 2015

36
In foto Filippo Liverini e Pasquale Lampugnale

Piccola Industria Confindustria Benevento, ha organizzato presso l’Università Giustino Fortunato, per il prossimo 15 novembre a partire dalle ore 8,45 il Pmi Day, un evento  che coinvolge tutte le piccole e medie imprese, chiamate ad aprire per un giorno le loro porte ai visitatori – soprattutto ai più giovani e alle scuole,  per mostrare le proprie attività e competenze e  condividere i valori che appartengono al mondo produttivo.Nel 2019 il Pmi Day festeggia 10 anni e dedica questa edizione al tema della Resilienza, vale a dire la capacità di un sistema di modificare il proprio funzionamento, prima, durante e dopo un evento imprevedibile.
Strategia preventiva,  capacità reattiva e struttura organizzativa sono alla base della Resilienza. Dopo 1500 giorni dall’alluvione del 2015 le aziende più danneggiate dall’evento calamitoso, che colpì  il cuore dell’industria beneventana, testimonieranno in che modo hanno reagito e adeguato la propria organizzazione e struttura produttiva in risposta all’evento. “Creare occasioni di confronto tra giovani ed imprese rappresenta sempre un momento  di crescita reciproca – spiega Filippo Liverini Presidente di Confindustria Benevento. Dobbiamo essere capaci di raccontare le storie delle nostre produzioni e dei nostri imprenditori perché solo così possiamo riuscire  a creare un legame sempre più stretto tra i giovani e il territorio di appartenenza”.
“Dopo 1500 giorni dall’alluvione – dichiara Pasquale Lampugnale Presidente Piccola Industria Confindustria Benevento –  abbiamo pensato di raccontare, in occasione della decima edizione del PMI DAY, la storia di Imprese tenaci e resilienti che hanno trasformato un evento disastroso in occasione di rilancio, capacità di riorganizzazione e opportunità di conquistare nuove nicchie di mercato. Attraverso i nostri imprenditori vogliamo riuscire a creare degli stimoli per le nuove generazioni, dare loro fiducia verso il prossimo e trasferire importanti lezioni di vita. Rummo spa, Car Segnaletica Stradale e Agrisemi Minicozzi, apriranno agli studenti dell’Istituto Scientifico G. Rummo e dell’Istituto Tecnico industriale Lucarelli per un giorno le porte delle loro aziende, mostrando le proprie attività e i processi produttivi”. “Negli ultimi anni  – spiega Raffaele De Luca Picione, professore associato di Psicologia dinamica Università Telematica “Giustino Fortunato” –   ascoltiamo ed usiamo in maniera sempre più diffusa nei nostri discorsi quotidiani il termine ‘resilienza’ per riferirci a tutte quelle esperienze in cui nonostante le situazioni di crisi non ci scoraggiamo e riusciamo a fronteggiare le difficoltà. La stessa psicologia riconosce l’importanza di tale processo di crescita a partire dalle difficoltà in molte circostanze della vita, quali per esempio malattie, lutti, trasferimenti, cambiamenti improvvisi e sventure inattese. E’ interessante per noi riflettere come la resilienza non sia una dote innata di alcuni individui speciali ma il risultato di un processo di relazione costruttiva con il proprio contesto di appartenenza e un processo di sviluppo dei legami interpersonali”.

Il programma
Avvio lavori alle ore 8,45

Saluti
Flippo Liverini, presidente Confindustria Benevento
Pasquale Lampugnale, presidente Piccola Industria Confindustria Benevento
Giuseppe Acocella, magnifico rettore dell’Università Giustino Fortunato

Introduzione al Pmi Day
Claudio Monteforte, delegato Pmi Day

Intervento tematico

Raffaele De Luca Picione, associato in Psicologia dinamica (Unifortunato)

Le testimonianze

Giovanni Miele – Rummo spa
Letizia Rillo – Car Segnaletica stradale srl
Antonio Minicozzi – Agrisemi Minicozzi srl

Modera
Paolo Palumbo, delegato per le attività di orientamento e placement dell’Unifortunato

Chiusura lavori e partenza per le imprese alle ore 10,15