Pmi in rete: registrazioni dal 15 settembre

60

Finanziamenti a tasso agevolato di importo compreso tra un minimo di 100.000 euro un massimo di un milione alle reti di impresa per favorire la capacità innovativa e la competitività delle Finanziamenti a tasso agevolato di importo compreso tra un minimo di 100.000 euro un massimo di un milione alle reti di impresa per favorire la capacità innovativa e la competitività delle Pmi della regione: a partire dal prossimo 15 settembre è possibile registrarsi all’apposita sezione del portale Sviluppo Campania Spa per partecipare al bando da 10 milioni di euro lanciato da Palazzo Santa Lucia. A definire i nuovi termini è una rettifica al bando che ha eliminato il vincolo legato alla realizzazione degli investimenti: nella precedente versione nessuna delle imprese della Rete poteva realizzare più del 50 per cento o meno del 20 per cento dell’investimento ammissibile del progetto di rete. Per effetto dell’integrazione sono state prorogate le date per la presentazione delle domande. Beneficiari Possono beneficiare degli incentivi le reti d’imprese costituite o ancora da costituire in forma di contratto di rete. La rete deve essere costituta da almeno tre imprese che, all’atto della presentazione della domanda, siano iscritte al Registro di una delle Camere di Commercio della regione. C’è una sola condizione per essere ammessi ai finanziamenti: almeno una delle imprese che fanno parte del contratto di rete deve essere attiva da almeno tre anni e aver registrato un fatturato minimo nei tre esercizi precedenti pari a 2 milioni di euro. Settori esclusi Non possono accedere al finanziamento le aggregazioni che fanno capo a sei settori produttivi: pesca e acquacoltura; produzione primaria di prodotti agricoli; trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli; esportazione verso paesi terzi o Stati membri; siderurgia; fibre sintetiche. Progetti ammissibili Per essere ammessi a contributo i progetti dovranno perseguire uno o più dei seguenti obiettivi: sviluppare e migliorare le funzioni condivise dall’aggregazione (progettazione, logistica, servizi connessi, comunicazione); sviluppare sistemi e strumenti integrati di gestione dei processi organizzativi e gestionali interni alla rete; realizzare attività di servizio comuni per ideare nuovi prodotti o servizi; mettere a punto nuovi processi produttivi, logistici o distributivi o per permettere un notevole miglioramento dei prodotti , dei servizi o dei processi esistenti; favorire percorsi di internazionalizzazione su mercati esteri. Termini A decorrere dalle ore 10 del 22 settembre e fino al 30 novembre 2014 i soggetti che hanno provveduto a registrarsi e a compilare il modulo di domanda potranno procedere all’invio del modulo attraverso lo sportello telematico accessibile agli indirizzi: www.sviluppocampania.it;www.porfesr.regione.campania.it,www.economia.campania.it.


Risorse complessive 10 milioni di euro Contributi Da 100.000 euro a 1 milione Cofinanziamento 100 per cento del programma di investimenti Beneficiari Reti composte da almeno tre imprese Avvio registrazioni 15 settembre 2014 Apertura bando Ore 10 del 22 settembre 2014 Chiusura bando 30 novembre 2014
avviso_reti_impresa_rettifica_del_23_luglio_2014.pdf