Pmi, ripartono domani i voucher per la digitalizzazione: contributi fino a 10mila euro

148

Riaprirà i battenti domani, martedì 30 gennaio, lo sportello per richiedere i voucher per la digitalizzazione delle Pmi: le imprese potranno richiedere i contributi per l’acquisto di hardware, software e servizi specialistici finalizzati allo sviluppo digitale dei processi aziendali e all’ammodernamento tecnologico.

Agevolazioni
La misura prevede finanziamenti a fondo perduto di importo non superiore a 10mila euro, a sostegno delle spese sostenute per l’acquisto di software, hardware o servizi che consentano il miglioramento dell’efficienza aziendale; lo sviluppo di soluzioni di e-commerce; la connettività a banda larga e ultralarga da parte delle imprese; la formazione qualificata, nel campo Ict, del personale delle piccole e medie imprese; la modernizzazione dell’organizzazione del lavoro, favorendo l’utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità, tra cui il telelavoro. I voucher possono essere concessi nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili.

Risorse
Le risorse a disposizione ammontano complessivamente a 100 milioni di euro, di cui 67 milioni e 456.321 euro a valere sul Fondo Sviluppo e Coesione 2014-2020 e 32.543.679 euro del PON Imprese e Competitività 2014-2020. Alla Campania, in base al numero delle imprese, sono destinati 9.120.363,89 euro.

Beneficiari
I contributi sono destinati alle piccole e medie imprese con sede legale sul territorio nazionale e iscritte al Registro delle imprese della Camera di commercio territorialmente competente, che non abbiano ricevuto altri contributi pubblici per le stesse spese e che non si trovino in stato di fallimento, liquidazione o altre situazioni equivalenti secondo la normativa vigente.

Scadenza
Le domande potranno essere presentate dalle imprese a partire dalle ore 10 di domani, 30 gennaio, e fino alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018.