Policlinico Vanvitelli attiva nuovi posti per malati Covid

121

Il direttore generale dell’Azienda Ospedaliera Universitaria “Luigi Vanvitelli”, Antonio Giordano, di intesa con l’ateneo e i direttori dei Dipartimenti interessati, ha disposto la temporanea trasformazione dell’edificio 17 di Cappella Cangiani in via Pansini con l’odierna attivazione di 16 posti letto (6 già occupati) destinati ai pazienti Covid.
Si incrementa, così,  la disponibilità di posti dedicati che vanno ad aggiungersi ai 50 già attivati nell’Edificio 3. Tutti i posti letto sono dotati di ossigeno ad alti flussi e sono seguiti
costantemente, anche da lontano, da monitor che consentono l’osservazione diretta del paziente e di tutti i parametri per garantire la salvaguardia del malato.
Le attività di ricovero e cura “Covid” che si svolgeranno presso l’edificio 17 sono coordinati dal professore Luigi Elio Adinolfi il quale, insieme al  personale afferente alla propria U.O.C. di Medicina Interna (dirigenza e comparto), andrà ad integrare gli organici per le attività assistenziali assegnate. Sulla base di quanto previsto e disposto dalla “Unità di crisi regionale Emergenza epidemiologica Covid 19”, il Policlinico “Vanvitelli” sta realizzando ogni percorso possibile per la attivazione di  posti letto, consapevole della emergenza epidemiologica che si sta vivendo in tutto il territorio regionale e nazionale.