Politica in lutto, addio a Enzo Fasano

249
In foto Enzo Fasano
Se ne va, all’età di 70 anni, Enzo Fasano. Storico esponente del Movimento Sociale Italiano, di cui da giovane è stato militante nella città di Salerno, attualmente Fasano era deputato di Forza Italia. Laureato in Filosofia, insegnante, sposato con Anna Senatore e papà di Giovanni, negli anni ’70 ha vissuto la gavetta della politica fatta sul campo. Uomo brillante, lucido analista, con il trascorrere degli anni entra in pianta stabile nelle istituzioni. Dopo le prime esperienze come consigliere comunale a Salerno, Fasano spicca il volo. Nel 1995 viene eletto consigliere regionale della Campania e, con la giunta Rastrelli, ottiene anche l’assessorato alla Cultura. Passato nelle fila di Alleanza Nazionale, insieme all’amico di una vita Maurizio Gasparri, Fasano entra per la prima volta in parlamento nel 2001 quando viene eletto deputato nel collegio uninominale di Battipaglia. Inizia, così, una lunga carriera nelle massime istituzioni italiane. Nel 2008 l’esponente politico salernitano entra in Senato come candidato del Popolo delle Libertà e nel 2013 viene confermato. Questo stesso anno aderisce a Forza Italia. Nel 2018, alle ultime elezioni politiche, torna alla Camera dei Deputati dopo essere stato eletto nelle file di Forza Italia. La Camera ardente dovrebbe essere allestita presso la sede che per anni è stata del M.S.I e adesso è di Fratelli d’Italia, in via Roma a Salerno. Da sempre legato ai veri valori della destra, Enzo ha affrontato anche l’ultima sfida con coraggio, onore e dignità. E a testa alta se n’è andato.