Polonia, Fiat potrebbe investire maggiormente sullo stabilimento di Tichy

265
In foto Sergio Marchionne

Lo stabilimento di Fiat Chrysler Automobiles (Fca) a Tichy, in Polonia, potrebbe essere oggetto di nuovi investimenti da parte dell’azienda. Lo riferisce il quotidiano “Gazeta prawna”, riprendendo le parole del direttore di Fca Sergio Marchionne, che ha spiegato come la produzione della compagnia in Europa subirà un profondo cambiamento a causa di nuove e severe norme riguardanti l’emissione di sostanze nocive. I modelli 500 e Panda saranno modelli chiave su cui il marchio italiano si concentrerà sul Vecchio Continente. “Lo spazio per la Fiat in Europa sarà ridefinito in una zona più esclusiva e il marchio punterà su ciò che sa fare meglio e sulle utilitarie”, ha dichiarato Marchionne. Il possibile investimento su Tichy, riferisce “Gazeta prawna”, è confermato dai dati dell’agenzia Jato Dynamics: gli analisti hanno calcolato che Fiat domina il segmento delle utilitarie in Europa e tra i modelli più venduti figurano quelli prodotti a Tichy, ovvero il modello 500, con oltre 190 mila utilitarie vendute nel 2017 e il modello Fiat Panda, di cui lo scorso anno sono stati venduti quasi 188 mila esemplari.