Pompei Capitale della Cultura 2027: Penisola Sorrentina, Capri, Gragnano devono sostenerne la candidatura

184
Foto di Michael Swanson da Pixabay

di Sergio Fedele*

La Penisola Sorrentina, Capri e Gragnano devono sostenere Pompei per la candidatura a Capitale della Cultura 2027.
A luglio 2023 gli operatori turistici della Penisola Sorrentina chiesero ai Sindaci dei loro Comuni di valutare di candidare la Penisola Sorrentina come Capitale della Cultura del 2027. Eravamo e siamo convinti che la candidatura della Penisola Sorrentina a Capitale della Cultura del 2027 sarebbe stata un’occasione irripetibile per il territorio a cominciare dall’ importanza di lavorare uniti come comprensorio. Tanti rappresentanti associativi e stakeolder condivisero la nostra proposta.Purtroppo i sindaci dei Comuni della Penisola Sorrentina non ritennero opportuno procedere.
Qualche giorno fa il Comune di Pompei ha avviato i primi passi per candidarsi a Capitale Italiana della Cultura 2027. È il progetto a cui sta lavorando il sindaco Carmine Lo Sapio insieme alla sua amministrazione comunale, come emerge tra le righe di una variazione di bilancio approvata nei giorni scorsi in giunta.
A questo punto non dobbiamo più rammaricarci per l’ occasione persa ma dobbiamo dare forza al progetto che candiderà Pompei.
I nostri territori possono dare un importante sostegno a questa candidatura e possono beneficiarne sotto molti punti di vista se Pompei diventerà la Capitale della Cultura 2027.
Tutti sappiamo quanto sia attrattiva Pompei per i nostri ospiti e quanto potrebbe diventarla ancora di più.
Ecco perché riteniamo che la Penisola Sorrentina, l’ Isola di Capri, Gragnano debbano coordinarsi e collaborare con Pompei per dare forza a questa candidatura.
È un modo per lavorare insieme, è un modo per disegnare il turismo del futuro, è un modo di sviluppare un marketing qualitativo.
Chiederemo questo impegno ai primi cittadini dei nostri territori e agli assessori al turismo.
Chiederemo che la Regione Campania sia vicina a questa candidatura in quanto al momento non sembra essercene altre di località campane.
Chiederemo al Sindaco di Pompei  Sapio un incontro per esprimergli il nostro apprezzamento e la nostra disponibilità a collaborare.
Cercheremo di trovare sinergie con le associazioni di Pompei.
Cercheremo di coinvolgere la Cim, la principale Confederazione di associazioni di Italiani del Mondo.
Pompei Capitale della Cultura 2027 è un meraviglioso sogno che può trasformarsi in una realtà bellissima anche per I nostri territori. Tutti dobbiamo remare nella stessa direzione.

*presidente Atex Campania