Pompei, crolla un muro ma “niente danni archeologici”

30

Il crollo rilevato oggi a Pompei riguarda una porzione di muro di circa un metro e mezzo distaccatasi interamente per cause impreviste dovute al vuoto sottostante causato dall’esistenza di una cisterna. L’intonaco – a quanto si apprende – non è stato danneggiato. Per il soprintende Massimo Osanna ”non ci sono danni archeologici perchè il muro è intatto e si può ricollocare in sito”.