Ponte tra studio e lavoro . Da Napoli il primo corso

74

PRIMATO CAMPANO nella formazione di giovani professionisti: il corso di perfezionamento nella professione di commercialista organizzato dal Dipartimento di Economia, Management, Istituzioni dell’Università Federico PRIMATO CAMPANO nella formazione di giovani professionisti: il corso di perfezionamento nella professione di commercialista organizzato dal Dipartimento di Economia, Management, Istituzioni dell’Università Federico II in collaborazione con l’Ordine dei commercialisti e degli esperti contabili di Napoli è il primo nel suo genere in Italia. Avrà durata biennale e servirà a creare un ponte tra gli studi universitari e il mondo del lavoro. Il Corso, diretto da Roberto Vona, docente di economia e gestione delle imprese, sarà indirizzato da una speciale consulta di Probiviri che comprenderà, tra gli altri, Franco Roberti (in foto), Procuratore Nazionale Antimafia, Lucio Di Nosse, presidente della VII Sezione Fallimentare di Napoli, Libero Angelillis, direttore regionale dell’Agenzia delle Entrate, e professori emeriti come Federico Martorano, Lucio Potito, Sergio Sciarelli, Enrico Viganò. “Il mondo dell’economia cambia rapidamente e le imprese pretendono sempre più specializzazione – precisa Vincenzo Moretta, a capo dei commercialisti partenopei -. L’obiettivo del Corso di perfezionamento è quello di preparare i ragazzi ad affrontare al meglio il mondo del lavoro. Troppo spesso il divario tra le aule accademiche e quello che avviene nella professione è esteso, e i giovani rischiano di trovarsi in difficoltà una volta laureati”. Il Corso, a numero chiuso e riservato a 100 partecipanti, è rivolto a laureandi magistrali, laureati triennali e magistrali, neoabilitati e professionisti interessati all’approccio alla professione o ad un indirizzo di specializzazione per affrontare la sempre più complessa attività professionale del dottore commercialista. L’attenzione rivolta dall’Ordine partenopeo ai giovani è testimoniata anche dal confronto avvenuto ieri al forum “Insieme nella professione fra insidie e nuove opportunità: guida alla deontologia professionale”, organizzato dalla Consulta praticanti e giovani dottori commercialisti di Napoli in collaborazione con l’Unione giovani partenopea. Tante le domande formulate dai giovani commercialisti ai vertici dell’Ordine. “Affiancare i giovani nell’avvio della professione – spiega Moretta – è uno degli obiettivi principali della governance che guida il nostro ordine, che è il terzo in Italia. Abbiamo l’obbligo di offrire alle nuove generazioni una formazione continua al passo con i tempi per rispondere alle esisgenze del nostro tessuto economico e sociale”. “Occorre spiegare ai giovani colleghi le insidie accentuate dalla crisi economica”, evidenzia Maurizio Corciulo, vicepresidente dell’Ordine.