Popolare di Bari, a fine mese l’assemblea cruciale: 15mila i soci campani coinvolti

321
Nella più ampia operazione di trasformazione in società per azioni, ricapitalizzazione e rilancio dell’Istituto, grazie al contributo complessivo di 1,6 miliardi di euro da parte del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi (il FITD) e di Mediocredito Centrale (MCC), la Banca Popolare di Bari in Amministrazione Straordinaria (la Banca), d’intesa con il FITD e MCC, rende noti – in vista dell’assemblea dei soci del 29 e 30 giugno prossimi (sono chiamati a partecipare anche i 15mila soci campani) – gli interventi a beneficio degli azionisti e dei portatori di obbligazioni subordinate della Banca e in particolare:
° Benefici per gli Azionisti e per gli Obbligazionisti Subordinati con copertura integrale
delle perdite e ricostituzione di un capitale minimo di 10 milioni di euro
° Azioni gratuite per 20 milioni di euro a tutti i Soci che parteciperanno all’Assemblea
° Offerta transattiva per le persone fisiche che hanno aderito all’aumento di capitale
2014/15: 2,38 euro per azione (ultimo valore di quotazione HI-MTF) a chi partecipa
all’Assemblea
° Incentivo per i Soci che parteciperanno all’Assemblea: un warrant per ciascuna azione
posseduta, diversa da quelle sottoscritte nell’aumento di capitale 2014/15, oltre ulteriori
benefici infra descritti.
° Immissione di risorse necessarie per rendere possibile il pagamento, alle scadenze
previste e con la remunerazione stabilita, di tutti gli obbligazionisti subordinati
Tali interventi e misure sono resi possibili grazie al fatto che il FITD rinuncerà ai versamenti già erogati a favore della Banca per 364,3 milioni di euro e coprirà attraverso ulteriori versamenti le perdite della Banca al 31 marzo 2020. Sono quattro le tipologie di interventi previsti, e differiscono per tipologia, portata e destinatari: la
copertura integrale delle perdite, l’assegnazione delle azioni gratuite, la proposta transattiva e le misure di incentivazione. Il Progetto Industriale, ove realizzato, avrà altresì impatti positivi di pieno soddisfacimento per i portatori di obbligazioni subordinate della Banca che potranno ottenere l’integrale rimborso del capitale e pagamento
della remunerazione stabilita alle scadenze previste. Gli Azionisti e i Soci della Banca potranno beneficiare di tali interventi solo a condizione che i Soci che
interverranno nell’Assemblea, previa realizzazione delle condizioni richiamate nel documento esplicativo che sarà pubblicato nel sito internet della Banca – sezione “News e Eventi” – e previo ottenimento delle necessarie autorizzazioni da parte delle Autorità Competenti, deliberino positivamente, con le maggioranze di legge e di statuto, sulla trasformazione in società per azioni e sulla conseguente approvazione del nuovo Statuto sociale e sull’aumento di capitale della Banca, che costituiscono il
presupposto per l’ingresso nella compagine sociale del FITD e di MCC e per la conseguente ricapitalizzazione della Banca stessa. Pertanto, ove non si verificassero le condizioni predette, e, in particolare, ove i Soci non dovessero esprimere, nel rispetto delle maggioranze di legge e di statuto, voto favorevole, e quindi la Banca non
dovesse trasformarsi in s.p.a. e la complessiva operazione di incremento di capitale riservato a FITD e a  MCC non venisse eseguita, le erogazioni ulteriori a cura del FITD e di MCC non potrebbero realizzarsi e nessuno dei seguenti eventi, interventi e provvidenze potrebbe avrebbe luogo. Il successo di tale operazione garantirà le condizioni per la creazione di un forte Istituto bancario con vocazione territoriale nel Mezzogiorno d’Italia, a servizio delle famiglie e delle imprese.