Porti e luoghi di sbarco: 400mila euro dal Gac Cilento

21

Un budget di 400mila euro a valere sul Fep Campania 2007-2013 per interventi di adeguamento di porti, luoghi di sbarco e ripari di pesca: scade lunedì prossimo 10 novembre il bando Un budget di 400mila euro a valere sul Fep Campania 2007-2013 per interventi di adeguamento di porti, luoghi di sbarco e ripari di pesca: scade lunedì prossimo 10 novembre il bando aperto dal Gruppo di azione costiera “Costa del Cilento”. Beneficiari dei finanziamenti sono le Amministrazioni comunali; le Autorità portuali di Napoli e Salerno; le micro, piccole e medie imprese singole o associate operanti nel settore della pesca e dell’acquacoltura. I proponenti devono ricadere nel territorio del Gac, ovvero nei Comuni di Vibonati, Montecorice, San Mauro Cilento, Ispani, Sapri, Ascea, Pollica, Santa Marina, Centola. Le risorse possono essere utilizzate per finanziare interventi di ammodernamento o adeguamento dei porti di pesca e dei luoghi di sbarco esistenti; per migliorare le condizioni di sbarco, trattamento e magazzinaggio nei porti dei prodotti della pesca e dell’acquacoltura; per migliorare le condizioni di attracco delle imbarcazioni da pesca; per la fornitura di carburante, ghiaccio, acqua ed energia elettrica; per la costruzione, l’ammodernamento, l’ampliamento delle banchine; per la gestione informatizzata delle attività di pesca; per il miglioramento della sicurezza e delle condizioni di lavoro. Sono, inoltre, ammissibili interventi di costruzione ex-novo o ammodernamento di piccoli ripari di pesca. In tutti i casi l’intervento dovrà essere sottoscritto dai proprietari o dagli armatori cui afferisce almeno il 70 per cento delle imbarcazioni ricadenti nell’ufficio marittimo competente per territorio e che ormeggiano stabilmente nel punto di sbarco, approdo o porto oggetto dell’iniziativa. E’ previsto un contributo fino al 100 per cento delle spese per le Amministrazioni comunali ricadenti nel territorio del Gac Costa del Cilento; fino all’80 per cento per le micro, piccole e medie imprese, singole o associate, operanti nel settore della pesca e dell’acquacoltura. Le domande di contributo vanno presentate al Gac Costa del Cilento – Ente capofila Comune di Castellabate (Salerno) – Piazza Lucia, numero 1, 84072.