Portici, il waterfront si farà. Marrone: stop alle polemiche

77

Il lungomare sarà restituito ai cittadini al termine dei lavori che saranno regolarmente completati. A dirlo è il sindaco di Portici Nicola Marrone in una conferenza stampa convocata per fare chiarezza su dichiarazioni ed esposti presentati da esponenti Pd sui lavori per il waterfront, la ‘passeggiata a mare’ che collega il Porto del Granatello a Pietrarsa. L’incontro con la stampa segue di pochi giorni il blitz della Guardia di Finanza in Municipio: uomini delle Fiamme Gialle, su mandato dell’Anac, hanno acquisito mercoledì la documentazione relativa all’appalto dei lavori presso l’ufficio tecnico comunale. All’attenzione dell’Anac anche lavori rendicontati per circa 400mila euro durante il primo Sal (Stato di Avanzamento Lavori) e concessi dal Comune alla ditta esecutrice; lavori mai eseguiti, o eseguiti solo in parte, per la realizzazione del lungomare. Il sindaco ha detto: ”Si è trattato di un errore contabile che i dipendenti hanno commesso nel certificare una cifra maggiore per lavori non realizzati. Appresa la notizia, i nostri uffici hanno provveduto immediatamente a fare le verifiche e a richiedere la restituzione di quanto indebitamente anticipato”. E per sgombrare il campo da polemiche ha aggiunto: ”La vera sfida è portare avanti l’opera nonostante ci sia qualcuno che ha un’idea distorta del bene pubblico”. Marrone ha invitato il Pd cittadino a fare chiarezza rispetto alla accuse contestate dalla magistratura ad un ex assessore della precedente amministrazione, guidata dall’ex sindaco Enzo Cuomo oggi senatore Pd. Tornando al progetto, ”C’è piena sinergia con le Ferrovie dello Stato e con il Museo di Pietrarsa a cui garantiremo piena fruibilità dell’area su cui insiste il lungomare”.