Porto di Napoli, il presidente dell’Adsp Spirito si ricandida: Già chiesti i fondi per rilanciare gli ex Magazzini generali

74
in foto Pietro Spirito, presidente dell'Autorità di Sistema del Mar Tirreno Centrale

“Nel nostro lavoro per il porto di Napoli abbiamo due pilastri, il lavoro che si sta completando sul restauro dell’Immacolatella Vecchia e la nuova Stazione Marittima del molo Beverello. Il terzo asse è la ristrutturazione dell’area degli ex magazzini generali per i quali abbiamo chiesto i fondi al ministero dei trasporti”. Lo ha detto Pietro Spirito, presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale a margine della prima giornata della Naples Shipping Week. “Abbiamo – ha detto Spirito – una strategia di riqualificazione che deve andare avanti per fasi, tutto insieme non si può fare. Sugli ex Magazzini Generali abbiamo il sentore di un orientamento positivo del ministero ad erogare i fondi per riqualificare e riutilizzare gli Ex Magazzini Generali e ci aspettiamo una risposta entro la fine dell’anno. Abbiamo poi un dialogo in corso con la Marina Militare su ‘dual use’ del Molo San Vincenzo, lasciando lì il comando logistico della Marina ma mettendo a disposizione dei cittadini il resto dell’area. Ovviamente dobbiamo trovare un progetto che renda compatibile i due usi”. Il mandato di Spirito è in scadenza a dicembre e il presidente in carica ha confermato di “aver mandato la sua candidatura al ministero per un secondo mandato”, ha detto.