Porto di Napoli, dragaggio ok: già in estate grandi navi in città. E a febbraio il bando per molo Beverello

60
in foto Pietro Spirito, presidente dell'Autorità di Sistema del Mar Tirreno Centrale

“Il dragaggio del porto di Napoli finirà alla fine del 2018 ma già in estate potremo ospitare le grandi navi commerciali” . Lo ha annunciato il presidente dell’Autorità di Sistema del Mar Tirreno Centrale Pietro Spirito. “Già tra maggio e giugno – ha detto Spirito – la prima parte dei lavori che riguardano il porto commerciale avrà già raggiunto risultati importanti, parlo della zona che oggi soffre di più, perché non può ospitare navi grandi e che invece comincerà a essere operativa in estate”. I lavori di escavo dei fondali in corso al porto di Napoli prevedono il deposito dei materiali dragati nella vasca di colmata della darsena di Levante e costano 25 milioni e mezzo di euro.
“Sul rifacimento del Molo Beverello partiremo con la gara tra gennaio e l’inizio di febbraio, appena avuto la comunicazione dal ministero dello sblocco per l’iputilizzo dei fondi” ha detto ancora Spirito. “Abbiamo avuto nei giorni scorsi – ha spiegato – l’ok dalla struttura tecnica di missione del ministero delle infrastrutture e in questi giorni riceveremo la comunicazione per partire, anche se dobbiamo aspettare la pronuncia del provveditorato alle opere pubbliche”. Il nuovo Beverello verrà finanziato dal ministero per 20,5 milioni di euro e sarà collegato anche al nuovo progetto per i Magazzini Generali a cui sarà collegato “anche attraverso un parcheggio sotterraneo per liberare il porto da tutte queste auto”. Il progetto prevede anche una galleria commerciale che condurrà i visitatori in un percorso tra il parcheggio ai Magazzini Generali e la struttura che ospiterà i corsi dell’Università Parthenope.