Porto di Napoli, Spirito: Crociere in aumento, si pensi all’allungamento delle banchine

58
in foto Pietro Spirito, presidente della Autorità di Sistema Portuale del Tirreno Centrale

“Le previsioni di incremento delle crociere per il 2018 sono quelle che mi aspettavo e sarà un percorso che proseguirà nel 2019 e nel 2020 perché l’arrivo di nuove navi ci consentirà di ricominciare a crescere”. Lo ha detto all’Ansa il presidente dell’Autorità di Sistema del Mar Tirreno centrale, Pietro Spirito, commentando le previsioni di crescita del settore crocieristico a Napoli per la fine dell’anno in corso. “Napoli – ha aggiunto – deve affrontare un percorso di ulteriore crescita e deve guardare quindi a un aumento in prospettiva di toccate nave e approdi, per questo bisognerà cominciare a ragionare sul tema dell’allungamento delle banchine del terminal crociere”. “I fari – ha spiegato Spirito – sono ora puntati sul porto di Salerno per i dragaggi che ci permetteranno di sfruttare appieno la nuova stazione marittima di Zaha Hadid. Salerno non ha un pescaggio adeguato ma la procedura per aumentarlo è in atto: il nostro progetto ha superato la valutazione di impatto ambientale, ora rispondiamo alle osservazioni ministero dell’ambiente sul progetto e ci auguriamo che arrivi presto l’autorizzazione per fare gara e chiudere i lavoro per il 2019-2020”.