Positano, da oggi si paga per scattare foto e girare video

271

Il Comune di Positano (Salerno) approva, come riporta Il Vescovado, un apposito regolamento per le riprese fotografiche, cinematografiche e video effettuate sulle aree pubbliche del territorio comunale. Da ora in avanti le attività per finalità private, scientifiche, culturali, editoriali-commerciali, pubblicitarie, cinematografiche o televisive dovranno rispettare scrupolosamente le nuove disposizioni. Innanzitutto bisognerà presentare istanza di autorizzazione al Comune di Positano almeno 30 giorni precedenti l’inizio dei servizi foto, video o cinematografici, dichiarando l’oggetto delle riprese e il loro utilizzo.

Le modalità
Saranno gratuite le riprese terrestri con finalità editoriali (ad esempio programmi televisivi, giornali, riviste, intrattenimento e documentari). Per realizzare un book fotografico a scopo pubblicitario, invece, bisognerà sborsare 1.000 euro, 2mila per riprese video e cinematografiche che include il pagamento dei diritti delle riprese ed eventuale occupazione suolo pubblico. Nessun costo per matrimoni e ricorrenze private ma si dovrà comunque presentare una comunicazione al Comune almeno 10 giorni prima dell’evento. Assolutamente vietato l’utilizzo dei droni, anche se professionali e con titoli abilitativi, fatti salvi casi particolari che dovranno comunque essere sottoposti al vaglio dell’amministrazione comunale.

Le sanzioni
Del controllo al rispetto del regolamento è preposta la Polizia Municipale: per le violazioni previste sanzioni amministrative da 75 a 500 euro.