Pozzuoli, accordo con la Marina Militare per messa in sicurezza Montagna Spaccata

61

Il Comando Logistico della Marina Militare e il comune di Pozzuoli hanno raggiunto l’accordo per la realizzazione degli interventi di messa in sicurezza delle aree dissestate dall’incendio dello scorso 17 luglio, in località Montagna Spaccata, in via Campana. Ne danno notizia e la Marina Militare e il comune di Pozzuoli. L’accordo prevede l’anticipo da parte della municipalità puteolana dei fondi necessari per l’esecuzione dei lavori, che sono a carico della Marina Militare, proprietaria dell’area. Ciò consentirà di abbreviare i tempi per la restituzione alla comunità locale della fruibilità dell’importante arteria di collegamento viario tra Pozzuoli e Quarto. “Come annunciato ci siamo resi disponibili ad anticipare la spesa per la messa in sicurezza del costone -dice il sindaco Vincenzo Figliolia -. Per una questione legale, di legittima procedura, era necessario stipulare quest’accordo. Cosa che è avvenuta nella giornata di ieri e ringrazio i vertici della Marina Militare per la disponibilità. Adesso avvieremo tutte le procedure di legge per affidare i lavori, che avranno inizio nel più breve tempo possibile”. L’intervento prevede la stabilizzazione del versante, con l’apposizione di tiranti e una rete metallica per il contenimento del costone. Nel tratto finale del versante, di proprietà di un privato, i lavori di messa in sicurezza sono già iniziati. Intanto nella tarda mattinata una delegazione del comitato residenti e commercianti di Montagna Spaccata ha incontrato il sindaco per avere certezze sui tempi di intervento.