Pozzuoli, disagi per i test a chi rientra da viaggi: l’appello del sindaco Figliolia

91
in foto Vincenzo Figliolia, sindaco di Pozzuoli

Niente possibilità di sottoporsi ai test previsti dall’ordinanza emessa dalla Regione Campania nei giorni scorsi per i numerosi residenti a Pozzuoli rientrati da viaggi compiuti all’estero a partire dal 29 luglio scorso. Un disagio che è andato ampliandosi in questi giorni di Ferragosto scanditi da numerosi rientri dall’estero, specie da Croazia, Grecia e Spagna, Paesi in cui il contagio da Covid 19 è in crescita. Di qui le segnalazioni a ripetizione sui social e al sindaco, Vincenzo Figliolia, per evidenziare la grave disfunzione. Il sindaco ha risposto rassicurando la popolazione con un post sulla sua pagina Facebook: “In molti mi scrivono dei disagi per le segnalazioni dei rientri all’Asl Napoli 2 Nord. Le richieste che l’Asl sta ricevendo sono decine di migliaia. Mi hanno assicurato che sono tutte registrate e sarete richiamati tutti nell’arco di 5/6 giorni”. E ha precisato: “Effettuare un tampone immediatamente dopo il rientro potrebbe dare un risultato falso, quindi bisognerà aspettare. Vi invito ad osservare l’ordinanza vigente, con obbligo di comunicazione all’Asl attraverso l’email, e l’isolamento domiciliare fino all’esito del test. Tuteliamoci insieme e non vanifichiamo mesi di sacrifici”.