Pozzuoli, il sindaco Figliolia sollecita la riapertura della stazione dei Carabinieri a Licola

119

“Ho avuto un colloquio con il Comando provinciale della compagnia dei Carabinieri e con il Comando di Pozzuoli ed ho ricevuto rassicurazioni riguardo la chiusura momentanea della stazione di Licola”. A renderlo noto è il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia, dopo lo stop all’attività di presidio dei militari nel quartiere di periferia di Licola, a causa di lavori di manutenzione straordinaria della sede. Gli uffici ed il presidio sono stati spostati temporaneamente a Monterusciello. 
Il sindaco ha rivelato anche di aver fatto “una sollecitazione scritta al Provveditorato per i Lavori Pubblici”. “Siamo tutti ben consci che si tratta di un presidio che svolge un’importante funzione di legalità sul territorio – aggiunge il primo cittadino -. Mi sono attivato con gli organi superiori per trovare delle soluzioni alternative per continuare a garantire lo stesso servizio nella zona, magari in qualche altra struttura disponibile. Licola non sarà lasciata sola”. 
La decisione di chiudere la sede, seppure per un tempo limitato, è stata contestata dai residenti che si vedono privati di un punto fondamentale di riferimento per l’ordine pubblico in un quartiere molto esposto a situazioni di criticità e al limite della legge. Proprio per questo motivo per domani sera è stata indetta una manifestazione di protesta con presidio dinanzi alla caserma, nei pressi del depuratore di Cuma a Licola Borgo.