Pozzuoli, protestano gli sfollati del campo container

176
in foto Vincenzo Figliolia, sindaco di Pozzuoli

Sono scesi in strada a protestare i duecento occupanti del campo container di via Carlo Alberto Dalla Chiesa ad Arco Felice, dopo l’ordinanza di sgombero del sindaco di Pozzuoli per la presenza di amianto nelle baracche. Dopo il sit in attuato nei giorni scorsi davanti alla sede della Prefettura a Napoli, una delegazione di residenti ha incontrato alcuni rappresentanti della giunta comunale, per chiedere di concertare alloggi per i nuclei familiari. Dinanzi al fermo diniego è scattata la protesta. Corteo e sit in nel Rione Troiano, nei pressi della sede centrale del Comune, e sulle strade di collegamento con Pozzuoli ed Arco Felice. Sul posto sono presenti le forze di polizia. I residenti, che alloggiano nella baraccopoli di via Dalla Chiesa dal bradisismo del 1982, ma molti sono subentrati negli anni agli assegnatari dei container che hanno ottenuto una residenza popolare, secondo l’ordinanza emessa dal sindaco, Vincenzo Figliolia, sono tenuti a trovarsi un alloggio alternativo entro il prossimo 30 gennaio, altrimenti il Comune procederà allo sgombero coatto.