Prada ancora in crescita: nel 2021 sono 3.364 milioni i ricavi totali, +41% rispetto al 2020

96
in foto Miuccia Prada con Patrizio Bertelli, amministratore delegato di Prada SpA (Imagoeconomica)

Il Gruppo Prada conferma il trend di robusta crescita anticipato durante il Capital Markets Day del 18 novembre scorso, chiudendo l’esercizio 2021 con un secondo semestre in forte miglioramento in termini di ricavi, margini e generazione di cassa.
I ricavi totali del Gruppo per l’esercizio 2021 si attestano a euro 3.364 milioni, in crescita a cambi costanti del 41% rispetto al 2020 e dell’8% rispetto al 2019, grazie alla brillante performance del canale Retail. Le vendite dei negozi a gestione diretta, incluso l’e-commerce, mostrano nel secondo semestre un progresso a cambi costanti del 27% rispetto allo stesso periodo del 2020 e del 21% rispetto allo stesso periodo del 2019. Prosegue la razionalizzazione del canale wholesale, in linea con la strategia del Gruppo.
L’EBIT registra un significativo incremento grazie alla maggiore contribuzione del canale Retail e alle vendite a prezzo pieno. La forte generazione di cassa ha consentito al Gruppo di raggiungere una Posizione Finanziaria Netta ampiamente positiva al 31 dicembre 2021.
Patrizio Bertelli, amministratore delegato di Prada S.p.A., ha così commentato: “È stato un anno ricco di sfide nel quale abbiamo dimostrato prontezza e rapidità nel rispondere alle esigenze di un mercato estremamente dinamico, mettendo in atto un insieme di azioni con cui abbiamo interpretato in modo efficace i cambiamenti nei comportamenti dei consumatori. Il Gruppo Prada ha capacità e risorse per porsi ulteriori obiettivi di crescita”.
Le informazioni contenute nel presente comunicato stampa sono basate esclusivamente sui dati preliminari attualmente disponibili. Pertanto, le informazioni e i dati di cui sopra potrebbero essere oggetto di modifica durante la preparazione del bilancio consolidato del Gruppo Prada per l’esercizio 2021.