Premi, concorso giornalistico in memoria di Franco Lauro: ecco tutti i vincitori

302
in foto Franco Lauro

Lunedì 4 e martedì 5 aprile a Roma, presso il Salone d’Onore del Coni, si svolgerà il Consiglio Nazionale Ussi. Alla riunione, che affronterà numerose questioni rilevanti per la categoria, prenderanno parte anche i Presidenti dei Gruppi Regionali USSI.

Il Consiglio prenderà il via alle ore 11 del 4 aprile e verrà interrotto alle ore 12 per dare spazio alla premiazione del concorso giornalistico Ussi “Lo sport e chi lo racconta” edizione 2021, intitolato alla memoria del collega Franco Lauro, organizzato dall’Unione Stampa Sportiva Italiana insieme a Fnsi, Ordine dei Giornalisti e Fondazione Murialdi.

A ricevere il premio di 1000 euro i primi classificati delle cinque categorie in gara, ma ci sarà spazio anche per un riconoscimento ai secondi classificati. A partecipare alla premiazione numerose autorità dello sport, come il Presidente Cip Luca Pancalli, sportivi, campioni del passato e del presente oltre a prime firme del giornalismo sportivo.

RADIO – Dario Ricci (Radio24) ha vinto nella sezione “reportage radio” con il sevizio: “Sulle strade di Valentino Rossi”. Dietro di lui, Maurizio Ruggeri Fasciani (RadioRaiUno).

VIDEO – Monica Matano (Raisport) è risultata prima nella sezione “reportage video” con il servizio “Nicole Orlando: vietato dire non ce la faccio”. Al secondo posto il duo Stefania Cappa e Manuel Notari (Web Raisport).

FOTOGRAFIA – Nella sezione “fotografia” vittoria in rosa per merito della free lance Francesca Soli con la foto: ”All’alba vincerò, maratona di Roma 20-21”. Dietro di lei il freelance Roberto Trabucchi.

UNDER 40 – Fra i giovani “under 40 carta stampata e web” successo di Alberto Dolfin (La Stampa) con il servizio: “Oksana Masters, la straordinaria storia della stella delle Paralimpiadi”. Menzione per la seconda classificata Gabriella Cantafio (VanityFair).

OVER 40 – Infine un’altra vittoria femminile fra gli “over 40 carta stampata e web” per merito di Monica Colombo (Corriere della Sera) con il servizio: ”Milan-Inter, la coreografia del derby: nata nei giorni più bui del Covid”. Dietro di lei Alberto Caprotti (Avvenire).